Manuale di Stretching Shiatsu

Prefazione

Quando c’è stato chiesto di fare la prefazione al libro scritto da Giorgio e Orlando in veste di amici, clienti e medici, non abbiamo saputo esimerci. Come amici abbiamo il dovere di sottolineare l’umanità e la competenza che entrambi infondono nel loro lavoro. Come clienti dobbiamo esprimere la nostra gratitudine alla pratica dello Stretching-Shiatsu. È da circa cinque anni che con costanza ci sottoponiamo a sedute settimanali di questa tecnica, un valido aiuto per mantenere un buon equilibrio fisico e soprattutto mentale. Per nostra fortuna, non soffriamo di particolari patologie, ma di tanti piccoli disturbi che aumentano con l’avanzare dell’età: qualche dolore articolare, cervicalgia, colon irritabile e talvolta leggeri stati d’ansia e di affaticabilità legati alle tensioni della vita quotidiana. La pratica costante dello Stretching-Shiatsu ha rappresentato per noi un valido aiuto sia nel superare alcune patologie acute che man mano si presentavano, ma soprattutto nel mantenere un buon equilibrio psichico, lenendo l’ansia e le somatizzazioni che ne derivano. Come medico di medicina generale una, e come medico omeopata l’altro, possiamo quindi affermare che le cosiddette «discipline alternative» possono veramente essere un ottimo metodo per aiutare le persone a ritrovare o mantenere il proprio equilibrio psico-fisico, soprattutto se si incontrano persone come Giorgio e Orlando.
Grazie, ragazzi!
Grazia Beva, medico chirurgo – Giuseppe Bogino, medico e omeopata

 

Quarta di copertina

Secondo molti sistemi di pensiero – tra questi la Medicina Tradizionale Cinese -, mente e corpo sono intimamente connessi e devono essere considerati come un tutto. Quest’idea è anche alla base dello Stretching Shiatsu, una tecnica dolce e adatta a tutte le età che permette di raggiungere un buon equilibrio psico-fisico. Attraverso una serie di esercizi di allungamento, essa stimola i cosiddetti meridiani ho canali energetici, <>, facendoci conseguire una buona distensione fisica e mentale.
Grazie al ricchissimo apparato di esercizi classificati in base alla difficoltà, spiegati con grande attenzione per i particolari (le differenti posture, la corretta respirazione, gli errori da evitare, ecc.) e integrati da utili disegni esplicativi, questo manuale è il supporto ideale per apprendere un nuovo mondo di eliminare sia gli stress della vita quotidiana sia i dolori e i malanni più comuni. Se ne seguiremo le indicazioni con impegno e costanza potremo spingerci oltre i nostri limiti fisici e nello stesso tempo migliorare le performance della nostra mente. E allora, perché non provare a stare meglio? Buon lavoro a tutti!

 

Recensioni

D (allegato di La Repubblica) 8 Maggio 2010
ARMONIE D’AZIONE
Alle radici della bellezza per gli orientali c’è armonia di corpo e mente. Tra le numerose tecniche per trovarla, una via è quella degli esercizi di allungamento dello shiatsu, raccontata da Giorgio Cusin e Orlando Volpe nel “MANUALE DI STRETCHING SHIATSU” (ed. L’Età dell’Acquario). I due esperti mostrano, con illustrazioni e foto, numerosi esercizi da praticare in un intervallo di 10 minuti o in un’ora al giorno. Utili per abbassare i livelli di stress, migliorare la circolazione e drenare i liquidi in eccesso.

CLASS Maggio 2010
SCIOGLIERSI LUNGO I MERIDIANI
Allungare la schiena, distendere i muscoli delle gambe e del collo, ma secondo i principi della medicina tradizionale cinese. Un manuale ci insegna i segreti dello stretching shiatsu. (Segue articolo di 4 pagine)
Articolo
Lo fanno il ricetto di casa e il cagnolino di famiglia, esibendosi sul tappeto della sala. Ma anche la tigre e il leone della savana, quando stirano le membra intorpidite, uscendo dal sonno ristoratore. Perciò lo stretching è una delle attività più istintive e naturali che ci siano. Peccato che, per molti, abbia perso questo carattere salutare per trasformarsi in una pratica noiosa, ridotta a un paio di minuti prima di una corsetta poco di una seduta di palestra. “Niente di più sbagliato”, sottolinea Giorgio Cusin, refressologo, operatore shiatsu e autore, insieme con Orlando Volpe, di “MANUALE DI STRETCHING SHIATSU” . Esercizi per riequilibrare e mantenere la propria energia. (Ed. L’Età dell’Acquario). “Lo stretching, per chi pratica sport, è importantissimo sia nella fase preparatoria, sia in quella di defaticamento, perché durante il movimento si accumula acido lattico e, di conseguenza, tossine, che devono essere eliminate, preparando il corpo alle attività successive”. Ma è con lo Stretching Shiatsu che si possono ottenere i benefici maggiori e non solo se si pratica fitness, ma anche se si è stressati, si lavora tutto il giorno alla scrivania poco si ha poco tempo da dedicare alla cura di sé.”Rispetto allo stretching tradizionale, in questo caso, ogni volta che si esegue un esercizio si effettua anche un lavoro specifico sui meridiani, secondo i principi della medicina tradizionale cinese, che insegna quale movimento è più opportuno, secondo l’ora, la stagione, il colore che si preferisce…”, aggiunge Giorgio Cusin. In pratica, si tratta di accostarsi all’allungamento con un approccio terapeutico, tipico degli orientali, che attribuiscono a ogni esercizio un preciso scopo, al fine di intervenire in presenza di disarmonie e di prevenirle e, in ogni caso, al fine di ripristinare il corretto fluire dell’energia interna, favorendo il benessere generale di corpo e mente. “Ciascuno potrà, quindi, seguire il manuale e decidere che cosa fare, sulla base dello stato di salute del momento. Chi è raffreddato, per esempio, può seguire la parte dedicata al meridiano del polmone, con gli esercizi che apportano benefici, soprattutto, alla respirazione e alle funzioni respiratorie. Ci è stanco e affaticato, invece, dovrà curare il meridiano della milza”. I risultati migliori? Si ottengono praticando con una certa costanza e, soprattutto, tenendo presenti tre fattori importantissimi: la respirazione, l’attenzione e il sorriso. “La respirazione è fondamentale perché aiuta la distensione e l’eliminazione delle tossine” continua Cusin. “Non a caso, durante gli esercizi si eseguono delle respirazioni con un rapporto di inspirazione-espirazione, di tre a cinque o di quattro a sei, per consentire di buttar fuori anidride carbonica e le tossine accumulate, e facilitare l’esecuzione dei movimenti, senza troppa tensione”. La concentrazione e il sorriso permettono, da un lato, di essere sempre consapevoli in ogni fase dell’allungamento, dall’altro, di sentire l’energia che scorre all’interno. “Il sorriso significa anche provare piacere per quello che si sta facendo, con un beneficio immediato”. La piacevolezza e l’impatto soft dello Stretching Shiatsu non devono, però, trarre in inganno: non si tratta di un lavoro poco efficace a livello muscolare. Anzi. “Chi eseguirà gli esercizi Makko-ho (sei in tutto), tre volte al giorno, mattina, pomeriggio e sera, impiegherà solo 18-20 minuti in totale nell’arco della sua giornata, ma attiverà tutti i meridiani e si accorgerà molto presto del lavoro svolto, non solo sull’energia, ma anche a livello muscolare e scheletri con” spiega Cusin. I risultati, in ogni caso, sono soggettivi: dipendono dalla motivazione, dall’impegno, dalla frequenza con cui ci si allunga. “In più, quando si è particolarmente tesi e sotto pressione, si perde facilmente la pazienza e questo impedisce di entrare nell’atmosfera giusta o in sintonia con il lavoro che si deve svolgere”, sottolinea Cusin. In questo caso, meglio lasciar perdere. Attenzione anche ai piccoli segnali che il corpo manda durante l’esecuzione dei movimenti. “Se, per esempio, si avverte dolore, bruciore, tremore significa che si è superato un limite estremo, quindi l’esercizio potrebbe produrre effetti contrari. A volte, una posizione risulta particolarmente sgradevole proprio perché il nostro corpo ne avrebbe maggiormente bisogno, ma non siamo ancora pronti”. Abbandonare la fretta, dunque, sembra essere l’unica regola da seguire senza eccezioni. Per riuscire a raggiungere l’obiettivo di benessere totale, bisogna considerare il momento di Stretching Shiatsu, come un oasi di rilassamento e di distensione. “Un’ora fatta bene può assicurare anche due ore di sonno intenso”, assicura Cusin. Ma tutto dipende da quanto si è in grado di sciogliersi e di abbandonare la tensione. “Come l’acqua scorre più velocemente e meglio attraverso un tubo di gomma senza imperfezioni o intoppi, anche la circolazione sanguigna, linfatica, i succhi biliari e pancreatici fluiscono meglio in un organismo privo di blocchi e di tensioni”. Tappetino e abbigliamento comodo alla mano, dunque, per cominciare a prendersi cura di sé. Magari improvvisando una seduta in famiglia, bambini compresi. “ Non ci sono controindicazioni di nessun tipo per i più piccoli. Anzi. Se anche le scuole calcio cominciassero a far usare lo stretching agli sportivi in erba, ci sarebbero meno infortuni e imprevisti”, chiosa Cusin. Parola di esperto…

A Anna 13 maggio 2010
Meditate, rughe, meditate…
Come lo Stretching Shiatsu che punta con dolcezza sull’allungamento, al fine di stimolare i canali energetici che percorrono tutto il corpo, come spiega il recente volume “Manuale di Stretching Shiatsu”, scritto dai reflessologi Giorgio Cusin e Orlando Volpe (e. L’Età dell’Acquario)

SETTE (allegato di Corriere della Sera) 22 Aprile 2010
ALL’ORIENTALE
Per chi ama le medicine alternative, è appena uscito Manuele di Stretching Shiatsu (ed. L’Età dell’Acquario): esercizi, posture e respirazioni per riequilibrare e mantenere la propria energia. A casa propria.

VIVO 13 Maggio 2010
MANUALE DI STRETCHING SHIATSU
Quì troverete interessanti e utili esercizi per riequilibrare e mantenere la propria energia, affrontando meglio il quotidiano.

GENTE 20 Aprile 2010-05-14
GLI ESERCIZI CONTRO I DOLORI
Manuale di Stretching Shiatsu
Shiatsu è, per molti, la parola magica per sistemare ossa, muscoli, e nervi. E funziona. Questo manuale ricco di esercizi, con disegni e chiare spiegazioni, potrebbe essere una chiave per entrare nel mondo del benessere.

WWW.VOGUE.IT Maggio 2010
Lo Shiatsu ci ha insegnato da tempo che corpo e mente sono intimamente connessi, e che un buon equilibrio psico-fisico dipende molto da questa consapevolezza.
Una vita disordinata, un lavoro troppo sedentario, ore passate alla guida dell’auto possono nuocere moltissimo al mantenimento di quest’equilibrio. Ma non sempre si ha il tempo o la possibilità di rivolgersi a un esperto in massaggi orientali per rilassarsi e ritrovare le energie così facilmente disperse. Ecco perché un libro da poco uscito in libreria farà al caso di tutte quelle che vogliono dedicare un po’ di tempo a se stesse imparando a distendersi e a migliorare le proprie performance. Il Manuale di Stretching Shiatsu scritto dai reflessologi Giorgio Cusin e Orlando Volpe (L’Età dell’Acquario ed., 192 pagg., 18 €) raccoglie più di 100 esercizi, classificati per difficoltà e con molta attenzione ai dettagli delle differenti posture.
È un supporto utilissimo per apprendere gradualmente come integrare l’allungamento muscolare alla corretta respirazione per stare meglio nella vita di tutti i giorni.
E per eliminare, da sole e con costanza, i dolori più comuni e lo stress quotidiano senza nemmeno muoversi da casa.

  • by admin
  • posted at 08:59
  • 6 maggio 2013

    Show Comments

    No Comments


    Add comment

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.