Acqua – Fiume di Vita

head8

QUARTA DI COPERTINA

Il principio del fiume è quello che, secondo me, meglio rappresenta il rapporto tra l’elemento acqua e l’essere umano: se l’acqua di un fiume non incontra ostacoli durante il suo scorrere (naturali e non), arriverà ad incontrare un fiume più grande o addirittura il mare senza creare problemi, mentre se nel suo cammino trova dighe, alberi caduti, pietre o altri tipi di ostacoli, tende ad esondare con tutto quel che può creare un simile evento. Questa idea del fiume e il lavoro che faccio mi hanno portato a pensare al nostro corpo dove, se i vari liquidi scorrono liberamente (sangue, linfa, urina, etc.), è molto probabile che la salute ci accompagni più facilmente, ma anche il fluire dei pensieri è importante che sia sciolto e continuo per il nostro star bene. In questo libro verranno trattati vari argomenti che riguardano l’acqua, alcuni più seri, altri più curiosi, ma tutti avranno lo scopo di rendere più vicino a noi questo bellissimo elemento chiamato ACQUA!

Giorgio Cusin

POSTFAZIONE

“La notizia della prossima pubblicazione di un libro sull’acqua da parte di Giorgio ha portato subito la mia mente in Nepal, nella remota zona rurale del Kailali, dove da anni operiamo come associazione umanitaria. Ho rivisto l”emozione e la gioia del villaggio di Shivanagar all’inaugurazione delle 15 pompe d’acqua installate qualche anno fa. Finalmente l’acqua da bere, l’acqua per lavarsi, l’acqua per coltivare i campi senza dover camminare a lungo, senza dover trasportare pesanti contenitori, senza dover aspettare, davanti alle uniche due risorgive, ore e ore al sole cocente. 15 pompe d’acqua, la gioia di un intero villaggio di oltre 1000 persone con 1300 euro di spesa. Al progetto iniziale avrebbero dovuto seguirne altri in 4 villaggi che sosteniamo con borse di studio e con il completo sostegno delle scuole presenti per i bambini più piccoli, ma purtroppo la cronica mancanza di fondi, legata alla grave crisi economica che ha colpito il nostro paese non ci ha permesso di implementare i nostri progetti, almeno finora….ma ecco che le speranze si
riaccendono con la pubblicazione di questo libro il cui autore, nostro storico sostenitore, ha deciso di devolvere parte del ricavato al sostegno del Progetto Acqua. Nell’area in cui noi operiamo le falde acquifere sono inferiori ai 7 metri, è quindi relativamente semplice l’approvvigionamento idrico. L’associazione fornisce solamente il materiale per lo scavo e
le pompe, al resto ci pensano gli abitanti del villaggio, ben contenti di realizzare un grande bi-sogno. A noi solo il compito di supervisionare e di goderci l’entusiasmo del risultato finale. Un grazie di cuore quindi a tutti i lettori.”

Dott.sa Grazia Beva,
Presidente dell’associazione Volontari Senza Frontiere
www.volontarisenzafrontiere.org

Nel calcio, ogni azione di attacco è finalizzata alla realizzazione di un goal e siccome uno dei miei tanti progetti era quello di riuscire a far si che, con il mio piccolissimo contributo, si potesse costruire un pozzo d’acqua in Kenia, Darfurr o comunque in un paese che ne ha bisogno, parlando con la dottoressa Beva, un medico, un’amica, una forza della natura, è venuto fuori che potrò anch’io segnare il mio goal: come da lei indicato, una parte del ricavato dalla vendita di ogni copia di questo libro verrà infatti dedicata all’acquisto di alcune pompe d’aspirazione di acqua per uno o forse più villaggi in Nepal dove opera l’associazione Volontari Senza Frontiere. Che figo, sono proprio contento di questa bellissima opportunità, non potevo completare meglio il mio scritto!